I segreti della Regina Isabella

10 Motivi per scegliere il Programma Alimentazione & Benessere anche in vacanza

_91A8950nss2blue_BROCHURE

Chi cerca il benessere per corpo, mente e spirito può scegliere una sola destinazione: L’Albergo della Regina Isabella, dove il mix tra benessere e salute si fonde con il piacere di ritrovarsi e rigenerarsi. 

L’AlbergoLe Terme propongono un programma settimanale “Alimentazione e Benessere” che ha come obiettivo principale quello di ripristinare l’equilibrio ed il benessere psicofisico della persona.

Avete voglia di rimettervi in forma senza rinunciare ai piaceri? Allora questo programma fa al caso vostro: 1 settimana, 7 specialisti, 25 trattamenti, 1 solo obiettivo: raggiungere l’obiettivo. 🙂

Vi state chiedendo perché seguire un Programma Alimentare proprio in vacanza? Abbiamo scovato 10 motivi che vi faranno cambiare idea.

Hotel Regpano

1. FAI UN REGALO A TE STESSO: questo viavai continuo della vita ci fa distogliere l’attenzione da noi stessi. Probabilmente siamo il motore portante nella vita di qualcuno ma spesso la nostra è messa lì in un angolino, e per questo motivo si è spesso sottoposti a forte stress. Solo per una volta, concediti un momento di piacere, una vacanza lontano dagli altri, un regalo;

2. PREDISPONI LA MENTE AD AMARE IL TUO CORPO: Prima di partire poniti solamente un obiettivo: amarti. Non importa ciò che gli altri pensano di te, l’importante è ciò che tu vuoi essere perché “noi siamo quello che scegliamo di essere” come disse l’attore Willem Dafoe nel film Green Goblin. Cosa aspetti a fare la tua scelta?

3. UNA DESTINAZIONE DA SOGNO: Location da sogno per un relax senza eguali. Mare, sole, cibo e spa in un resort che ha una lunga storia. Ha fatto sognare attori, registi e persone da ogni dove, con il suo stile e inconfondibile charme;

4. IMPARA A MANGIARE SENZA RINUNCIARE AL PIACERE DEL CIBO: il mangiare deve diventare un piacere, non un mezzo per soffocare i pensieri e abolire lo stress quotidiano. Deve liberarci la mente e trainarci verso un benessere psicofisico;

5. IMPARA A FARE DEL MOVIMENTO UN VALIDO ALLEATO: “Devo iscrivermi alla palestra”, quante volte lo abbiamo ripetuto o magari sentito dire e poi l’effetto paradossale è sempre stato il contrario? Ebbene, per muoverci non c’è bisogno di tanto. Bastano poche dritte per fare piccoli esercizi mirati tutti i giorni anche a casa;

6. AUMENTA LA FIDUCIA IN TE STESSO: nel momento in cui gli obiettivi prefissati cominceranno a dare i propri frutti, l’autostima aumenterà a dismisura ed in questo modo ci vorremmo un po’ più di bene;

7. CONCEDITI UN MOMENTO DI BENESSERE A 360°: Oltre alla vacanza nella location da sogno ci sono 25 trattamenti benessere studiati dagli esperti de Le Terme della Regina Isabella per modellare, drenare, levigare e idratare il proprio corpo, nonché imparare a piacersi. Incontri con il biologo nutrizionista, la consulente esperta in educazione alimentare e il personal trainer faranno del benessere un “mantra” da seguire senza sforzo alcuno;

8. RISCOPRI I SAPORI DELLA CUCINA CON LE LEZIONI DI CUCINA LIGHT: Gli Chef dell’Albergo insegneranno a preparare deliziose ricette light per non rinunciare al piacere del gusto;

9. TORNA IN FORMA SENZA RESTRIZIONI: Il sogno di tornare in forma non resterà più chiuso nel cassetto, ma diventerà realtà se il coraggio di perseguirlo avrà la meglio, come diceva il grande Walter Elias Disney. Senza restrizioni si avrà il piacere di ritrovare quella forma fisica che era stata un po’ messa da parte;

10. PORTA A CASA UN BAGAGLIO DI BENESSERE RICCO DI CONSIGLI PER MANTENERE LA FORMA: Finita la vacanza non vuol dire che finisce il tutto! No, anzi, il bello deve ancora venire. A casa ci sarà chi, anche se da lontano, seguirà passo passo i progressi per arrivare al risultato finale e mantenerlo nel tempo.

Per qualsiasi informazione riguardo al Programma “Alimentazione e Benessere” puoi contattare il numero +39081994322 oppure scriverci a [email protected]

_91A8980

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Strione: una Falanghina che non ti aspetti!

20150605_174557

La Carta d’Identità

Nome: Strione 

Provenienza: Falanghina dei Campi Flegrei igt 2010, Cantine Astroni.

Il nostro Sommelier Tommaso Mascolo lo racconta.

“Da una zona in cui, secondo la mitologia greca, hanno sede le porte degli Inferi non potevamo che attenderci un qualcosa di speciale.

Peculiarità delle terre ardenti dei Campi Flegrei è la ricchezza di testimonianze archeologiche che, unitamente a quelle naturali, catapultano il visitatore in un eden perduto che elegge come suo centro naturale il cratere degli Astroni, riserva di caccia borbonica un tempo ed ora oasi WWF.

Proprio qui, sul suo fondo, si narra si svolgessero riti magici ad opera di stregoni: e “striun”. Il passo verso un vino da uve falanghina, sintesi di tanta ricchezza, è breve.

Complice della diversità, la volontà di ottenere un prodotto che smentisse l’immagine di vino banale che la falanghina si è andata ritagliando nel corso del tempo. Ecco quindi il ricorso ad una permanenza sulle bucce per circa il 50% della fermentazione e l’uso sapiente e moderato del tonneaux. 

Scelte che segnano da subito il DNA dello Strione:

Un colore oro intenso e luminoso fa da cornice ad un movimento lento e composto nel bicchiere che lo ospita e che subito lascia sfuggire note di fiori e di frutta gialla baciata dal sole del sud. Le note minerali ed agrumate, percepite all’olfatto, vengono subito confermate all’assaggio, che rivela la non “convenzionalità” di questa falanghina, con una decisa vena sapida ed un corpo non certamente esile. Viene da chiedersi: un vino nato per sfidare il tempo?

L’abbinamento con piatti non troppo semplici della cucina di mare di discreta tendenza dolce potrebbe risultare davvero vincente: noi abbiamo scelto la Pezzogna e Foie Gras dello chef Palamaro.”

La Ricetta.

PEZZOGNA & FOIE GRAS AL MARTINI DRY

 

20150604_120303

Ingredienti per 4 persone:

Per lo Spiedino:

– 400 gr. filetti di pezzogna;

– 200 gr. scaloppe di foie gras.

Per la crema:

– 200 gr. carote;

– 1 cucchiaio d’olio;

– 1 cipollotto;

– 10 ml. di Martini Dry;

– 150 gr. di ghiaccio;

– sale q. b.

Per l’uva:

– 8 acini d’uva bianca;

– 200 gr. di acqua di mare;

– 20 gr. di alga Ogonori.

Procedimento:

Per la crema:

Soffriggere le carote insieme alla cipolla e al sale. Bagnare con il Martini Dry e aggiungere il ghiaccio. A cottura delle carote frullare il tutto.

Per l’uva:

Bollire l’uva in acqua calda per 10 secondi. Eliminare la pelle e i semi dagli acini. Mettere a marinare l’uva in acqua di mare e alga Ogonori per circa 12 ore.

Per lo spiedino:

In una padella antiaderente scottare insieme i filetti di pezzogna e le scaloppe di foie gras.

Disposizione nel piatto:

In un piatto ampio disporre la crema di carote sul fondo. Alternare i filetti di pezzogna e foie gras a mo di spiedino. Decorate il tutto con alga Ogonori e uva. Per rifinire aggiungere erbe e fiori eduli.

Vi aspettiamo per provarlo con l’abbinamento al vino! Contattateci al numero +39081994322.

logo indaco

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ricetta dello Chef Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Ricetta della felicità? Siate affamati di vita, passione e avventura

“Siamo ciò che mangiamo”, quindi se siamo infelici e annoiati il nostro corpo sarà l’emblema di ciò che abbiamo dentro.

images

 

Su uno dei numeri del mensile RIZA si parla della ricetta salvalinea a base di amore, passione, avventura e di vita. Quando il cibo diventa il sostituto di emozioni che meritano di essere vissute, c’è un campanello d’allarme che dovrebbe accendersi nella nostra mente.

“Più chiudi i tuoi spazi mentali e di vita, più mangi per forzare, proprio aumentando di peso, i limiti che ti sei imposto di rispettare.” – cit. V. Caprioglio (Riza, maggio 2014)

dieta sbagliata

L’alimentazione sbagliata è spesso causata dalla voglia che abbiamo di colmare un vuoto che ci pervade. Vuoi perché desideriamo essere apprezzati di più, vuoi perché abbiamo bisogno di affetto e di quei momenti di avventura che ci colorano la vita ma a pagare le conseguenze è sempre il nostro corpo oltre alla nostra mente.

Dieta

 

Per cominciare è buona abitudine non utilizzare il termine dieta, che al solo pensiero ci fa ingrassare 😉 .

Un’altra delle cose da abolire è proprio quella di lasciarsi alle spalle la routine di tutti i giorni ed incominciare ad utilizzare il cibo come nostro alleato, considerandolo come la forza motrice che muove le nostre giornate, non come il carnefice della nostra infelicità.

dimagrire-mangiando

Il calcolo delle calorie di ogni pasto deve essere abolito a sua volta. Dovremmo imparare ad educare la nostra mente ed il nostro corpo a capire ciò di cui abbiamo veramente bisogno e ciò che invece è superfluo.

Le Terme e l’Albergo della Regina Isabella hanno messo a punto un programma chiamato “Alimentazione & Benessere” che mette insieme un team di esperti in grado di farci tornare in forma senza rinunciare al gusto e senza troppi sacrifici donandoci le chiavi della felicità per ritrovare la gioia di vivere.

bioenergretica - Copia

“Una bella prospettiva considerando che almeno io ne ho cominciate tante di diete, ma nessuna mi ha mai dato i risultati che mi aspettavo di ottenere. L’effetto che mi hanno lasciato non è stato altro che un continuo senso di frustrazione e fallimento per non essere stata in grado di raggiungere gli obiettivi che mi ero prefissata.

Lo scorso mese di giugno ho deciso di provare questa nuova esperienza. Ho incontrato la Dott.ssa Valeria e il biologo Valerio che mi hanno veramente aiutata a superare i limiti e “paletti” che erano ormai da tempo attanagliati nella mia mente. Ho subito incominciato a dedicarmi di più a me stessa imparando a mangiare, perché prima il cibo dominava la mia vita mentre adesso sono io ad essere padrona di ciò che il mio corpo assimila.

La cosa bella di questo programma è che si vive la vacanza senza il fardello di una dieta, di restrizioni etc. Si mangia con ricette light ma ricche dei sapori mediterranei tipici della cucina del Regina Isabella ed in questo modo ho ritrovato la gioia di vivere.

tumblr_n02biejJox1qmirt9o1_1280

 

Terminata la vacanza, gli esperti mi hanno seguita anche da casa. Motivandomi e monitorando i miei progressi passo dopo passo. Adesso, dopo tre mesi, posso dire di essere una persona felice e sto davvero incominciando a godere dei momenti belli della vita.”

Per informazioni e prenotazioni riguardo al programma Alimentazione & Benessere potete contattarci allo 0039 081 99 43 22 oppure scriverci un messaggio su Facebook. Vi risponderemo al più presto!!! 😉 E ricordate di vivere la vita con più passione e spirito di avventura…

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Notte di stelle al Ristorante gourmet Indaco…

Nel nostro angolo di paradiso accompagnato dal mare blu e dalla piacevole brezza estiva, i sapori sono ancora una volta i protagonisti indiscussi di questa terza serata dedicata alle Summer Dinners con tema la cucina gourmet.

20140824_210105

 

Presso il nostro Ristorante stellato Indaco questa volta lo Chef ospite è stato Antonio Guida con la sua cucina attenta ai dettagli e alla coordinazione tra gusto e presentazione artistica. Di origine salentina si avvicina alla passione per la cucina grazie al grande Maestro e pasticciere della Regina Elisabetta Raffaele Bello. Il viaggio è quello che gli permette di esplorare il mondo e fare tesoro delle esperienze culinarie dei tanti ristoranti stellati per i quali lavora. Executive Chef de Il Pellicano di Porto Ercole ci dedica una serata tutta gourmet insieme al nostro Resident Chef Pasquale Palamaro.

Il finger food ha deliziato tutti i palati con il finanziere di rucola con pinoli e caprino e il cannolo di pasta spring roll con ricotta di Bufala Campana DOP e fiori.

20140824_214838

 

Ha dato il via alle danze l’antipasto con l’Astice arrosto con zabaglione al marsala, patate affumicate e tè matcha di Antonio Guida. Un piacere per gli occhi un mix di emozioni per il palato.

20140824_223006

 

A seguire Palamaro ci ha servito un delizioso risotto alla zucca, sarde e mozzarella di Bufala gratinata  osando e centrando l’obiettivo con l’accostamento di sapori di terra e mare, accompagnando il tutto con la Riserva Lunelli 2006 – Ferrari.

20140824_225604

Guida ci ha proposto una spigola floreale con salsa ai frutti di mare e sedano rapa con ravigote. Sapore delicato ed elegante.

20140824_233828

Conclude la serata il Limone meringato di Pasquale con liquirizia e zafferano, una vera e propria opera d’arte servita nel piatto.

20140824_201210

Non perdetevi la prossima Summer Dinner, l’ultima di questo 2014, mercoledì 17 Settembre con Valeria Piccini. Se volete già prenotare il vostro tavolo contattateci allo 0039 081 99 43 22. Un abbraccio dalla Regina Isabella! 😉

logo indaco

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ischia - Eventi Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Verde, Giallo o Rosso? Quale Peperone colora la tua estate?

C’è chi preferisce quelli rossi, chi invece quelli gialli e chi quelli verdi preferisce gustarli fritti. Non tutti sanno che i peperoni hanno tante proprietà benefiche e fungono da integratore naturale per il nostro benessere psico-fisico.

come-rendere-i-peperoni-piu-digeribili-big

Sono i colorati protagonisti della nostra estate e ogni colore ha diverse qualità: quello giallo è un ottimo antiossidante perché ha una abbondante presenza di pro-vitamina A e combatte i radicali liberi; quello rosso invece è il cosiddetto “anti fame” ed ha un’alta presenza di Vitamina C; infine quello verde è diuretico e depurativo perché ricco di acqua.

green-and-red-peppers

L’estate è ricca di colori e i peperoni colorano le tavole degli italiani. Ecco alcuni consigli per gustare al meglio questi ortaggi:

– spesso sono difficili da digerire a causa della capsicina che è presente per la maggior parte nella buccia, basta quindi eliminare la buccia;

– i semi dei peperoni sono piccanti e pungenti e vanno quindi tolti per la preparazione di qualsiasi piatto;

– i valori nutrizionali di questo ortaggio si aggirano intorno alle 23 calorie per ogni 100 gr, è davvero un ottimo alleato per le diete ipocaloriche.

peperoni

Nel programma “Alimentazione & Benessere”, ideato per chi desidera tornare in forma ma senza rinunciare al piacere del gusto, i peperoni sono i protagonisti di alcune ricette del menu dietetico creato dai nostri esperti. Ne abbiamo scelta una, ma di questa vi proponiamo le due versioni: quella a basso contenuto calorico che fa parte del menu del programma appena menzionato, e quella classica ideata appunto per chi non ha bisogno di tornare in forma 😉 .

ASTRATTO DI PEPERONI SU TELA DI BACCALA’ & TARTUFO NERO

20140429_175942

1° versione ricetta classica ricca di gusto 😉

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr di filetto di baccalà;

– 1 peperone rosso;

– 1 peperone giallo;

– 1 peperone verde;

– 1 fresella napoletana;

– 1 tartufo nero;

– 1 limone;

– olio extra-vergine di oliva;

– 1/2 cipollotto;

– sale q.b.;  

– un pizzico di zucchero.

Procedimento:

Tagliare sottilmente il filetto di baccalà con un coltello affilato a mo’ di carpaccio e stendere la fettina su di un piatto ampio. Bollire in tre pentole separate i tre peperoni in acqua, sale e un pizzico di zucchero. Quando sono ben cotti bloccare la cottura con acqua e ghiaccio generando uno shock termico.

Preparare tre padelle con olio e cipollotto e sale grosso e far rosolare i peperoni separatamente. Dopo aver fatto insaporire i peperoni, frullarli (sempre separatamente) e passarli al colino per eliminare i residui.

Con un cucchiaino create dei disegni astratti con ogni frullato di peperone sulla tela di baccalà precedentemente distesa sul piatto. Sbriciolate infine la fresella e create dei piccoli schizzi sulla tela e fate lo stesso con il tartufo nero.

Finite la vostra opera d’arte con dei fiori eduli.

20140429_175900

2° versione, quella da 150 Kcal creata appositamente per chi desidera godere appieno del piatto senza però troppe calorie. 😉

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr di filetto di baccalà;

– 1 peperone rosso;

– 1 peperone giallo;

– 1 peperone verde;

– 1 fresella napoletana;

– 1 tartufo nero;

– 1 limone;

– sale q.b.;  

– un pizzico di zucchero.

Procedimento:

Tagliare sottilmente il filetto di baccalà con un coltello affilato a mo’ di carpaccio e stendere la fettina su di un piatto ampio. Bollire in tre pentole separate i tre peperoni in acqua, sale e un pizzico di zucchero. Quando sono ben cotti bloccare la cottura con acqua e ghiaccio generando uno shock termico. 

Invece di rosolare i peperoni, dopo averli bolliti eliminare la pelle e passare al frullatore in modo da creare le tre salse colorate.

Con un cucchiaino create dei disegni astratti con ogni frullato di peperone sulla tela di baccalà precedentemente distesa sul piatto. Sbriciolate infine la fresella e create dei piccoli schizzi sulla tela e fate lo stesso con il tartufo nero.

Finite la vostra opera d’arte con dei fiori eduli.

Vi è piaciuta questa ricetta? Raccontateci la vostra sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/Regina.Isabella o su Twitter: https://twitter.com/ReginaIsabella1 oppure postando la foto della vostra ricetta su Instagram con l’hashtag #albergoreginaisabella. 😉 Alla prossima…

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ingrediente del Mese Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Gambe Pesanti? Alle Terme c’è il pacchetto che fa per voi…

Tutti i giorni le nostre gambe sorreggono il peso del nostro corpo e fanno sforzi non indifferenti per sostenere le nostre frenetiche giornate. Ciò che contribuisce ad accentuare il problema, oltre alla non corretta alimentazione, possono essere la cattiva postura, lo stare sempre in piedi oppure accavallare le gambe quando si è seduti non favorendo la corretta circolazione sanguigna. Che cosa facciamo noi per le nostre gambe?

gambe-magre-591x600

Proprio per l’importanza che le nostre gambe hanno nella vita dobbiamo prendercene cura per farle stare sane, belle e leggere a lungo. Quindi basta con le cattive abitudini!

La nostra Spa ha studiato un programma Specifico per le Gambe, consigliato per ridurre al minimo il senso di pesantezza ed allontanare gli inestetismi legati alla ritenzione idrica.

Il pacchetto settimanale prevede:

    • 1 Consulenza di medicina estetica
    • 3 percorsi vascolari per donare più leggerezza alle gambe
    • 3 idromassaggi
    • 3 drenaggi linfatici manuali con il metodo del Dr. Vodder, che con tocchi molto leggeri il terapista incanala la “linfa” verso il deflusso
    • 3 pressoterapie che hanno lo scopo di favorire la circolazione ed eliminare i liquidi in eccesso
    • 6 fangoterapie medicate ad azione rinfrescante, defaticante e vaso protettrice

Il programma può essere effettuato anche in versione weekend per chi vuole staccare la spina senza però trascurare il benessere delle proprie gambe.

xz411

La Regina Isabella consiglia anche un’alimentazione sana. Importante per la bellezza delle nostre gambe una costante attività fisica. Inoltre verdura e frutta, soprattutto quella contenente Vitamina C e bioflavonoidi, migliorano la circolazione favorendo i vasi sanguigni. Non possono mancare ovviamente i frutti rossi.

cupcake mirtilli  fragole more

Un momento di coccole e relax potete concedervelo anche sotto la doccia, approfittando del getto di acqua fredda che crea uno shock termico ottimo per le nostre gambe. Bere tante tisane e ovviamente molta acqua. Piccoli esercizi giornalieri aiuteranno le nostre gambe ad essere toniche e belle.

Teme_montato

Se desiderate ricevere informazioni riguardo al pacchetto Specifico Gambe potete contattarci allo 081 99 43 22 oppure scriverci sulla nostra pagina Facebook. Vi risponderemo quanto prima. 😉

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , Lascia un commento

Ischia tra cinema, musica e grandi star…

Luglio è giunto al termine. La dodicesima edizione dell’Ischia Global Film & Music Fest per L’Albergo della Regina Isabella e per l’isola d’Ischia è stata intensa e piena di eventi ed incontri che hanno affascinato, sorpreso e creato nuovi progetti futuri.

ischia_global_film_music_fe

La cantante israeliana Noa ha emozionato con la sua voce soave ed ha affrontato il tema importante della guerra che affligge il suo paese. Anche la bellissima attrice Freida Pinto con l’anteprima di “The Desert Dancer”, è stata protagonista di una storia toccante che narra di un danzatore iraniano che si appassiona alla danza in un paese dove ciò è proibito, impara a danzare attraverso dei video pubblicati su Youtube e nonostante il pericolo affronta sfide più grandi per portare avanti la sua passione.

_MG_3104

La musica accompagna tutte le serate del Festival, con la voce di Nek, le note di Giovanni Allevi e le canzoni di Antonello Venditti che hanno fatto storia. 

La bella attrice e cantante, icona della Disney, Selena Gomez ha fatto letteralmente impazzire tutti i suoi fans (#selenators) con la sua presenza e i suoi outfits da diva. Protagonista di numerosi selfie con i suoi appassionati corteggiatori e numerose fans ha affascinato le strade della bella Ischia generando circa un milione di likes su Instagram. Ha fatto la sua comparsa anche l’attrice Lindsay Lohan.

ischia global 2014 - selena gomez - paolo virzì

L’Albergo della Regina Isabella ha ospitato Chiwetel Ejiofor, Andy Serkis e Jessica Chastain che ci hanno raccontato dei loro progetti futuri e delle loro personalità. La Chastain ha specificato che il suo essere è in continuo divenire, si scopre giorno dopo giorno, a differenza di come appare nei film, l’attrice ha dimostrato di essere di una dolcezza infinita e vogliosa di riscoprire ogni giorno se stessa spronando i giovani aspiranti attori a lavorare duro per raggiungere i propri obiettivi realizzando così i loro sogni.

_MG_1239

 E’ stata un’edizione intensa e ricca di film che, anche se in anteprima mondiale o europea, promettono già essere dei grandi cult della cinematografia mondiale. La prossima edizione si terrà il prossimo luglio 2015, non mancate! 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ischia - Eventi Contrassegnato , , , , , , , , , , , Lascia un commento

La poesia nel piatto… L’eccellenza dell’arte culinaria

Raffinata è la cucina del protagonista della seconda serata dedicata alla Summer Dinner lo scorso 8 luglio 2014 Salvatore Bianco. Con i suoi piatti è riuscito a raggiungere un livello alto di squisitezza e perfezione. A quattro mani con Pasquale Palamaro hanno fatto in modo che in ogni piatto la poesia diveniva eccellenza suprema del gusto.

20140708_202552

La passione diventa quindi la forza motrice di queste vere e proprie opere d’arte. Di spicco nella serata sono stati:

20140708_213900

 

– l’Antipasto preparato da Salvatore Bianco, Scampo bruciato a fiamma viva con emulsione di crostacei, salsa curcuma e lime, salsa barbabietola e uova di salmone con ravanelli

e

20140708_222358

– lo Spiedino di pezzogna e foie gras con carota al Martini Dry e insalata di alghe ed erbe aromatiche di Pasquale Palamaro.

Entrambi i piatti hanno rappresentato la vera e propria essenza poetica dei sapori accompagnati dai vini Benanti, Bianco di Caselle, Pietra Marina e Rovittello sponsor dell’evento.

20140708_230942

 

Per chiudere la serata il caffè è il protagonista. Sì perché il caffè ci rappresenta, è l’emblema della cucina partenopea. Meglio ancora se al fianco di questo delizioso dessert c’è il cioccolato fondente a fare compagnia. 😉

E’ stata davvero una serata magica, dove ovviamente il mare e la piccola Lacco Ameno sono stati la scenografia indiscussa di questo “paradiso nel paradiso” come è stato definito da una nostra fan e amica.

Vi aspettiamo alla prossima Summer Dinner il 24 Agosto 2014 presso il nostro ristorante Indaco con lo Chef stellato Michelin Antonio Guida.

Sarete dei nostri? Per Info & Prenotazioni potete contattare l’Ufficio Sales & Marketing allo 081 99 43 22. Vi aspettiamo!

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ischia - Eventi Lascia un commento

La cucina gourmet… Ecco come il gusto diventa arte

Possiamo dare una definizione alla parola “arte”, una definizione che ci piace è questa: “attività umana volta a creare opere a cui si riconosce un valore estetico … fondata sull’esperienza, sullo studio, sull’estro personale e disciplinata da un complesso di conoscenze tecniche precise; metodo, tecnica: … arte della cucina.” (garzantilinguistica.it)

Proprio questa è quella che ci interessa, l’arte della cucina. Sì perché non c’è posto migliore della cucina per esporre le proprie opere d’arte, perché quelle sono fatte con amore, con passione e dedizione.

Come molti di voi ben sanno, questa estate è dedicata alle Summer Dinners, incontri speciali e molto interessanti tra Chef italiani, stellati Michelin, che collaborano a quattro mani per rendere le serate a tema gourmet indimenticabili, con la compagnia di una scenografia da favola: il mare dal colore blu Indaco.

La prima serata si è conclusa proprio mercoledì 25 giugno 2014 e ha avuto come protagonisti il nostro Chef Pasquale Palamaro insieme allo Chef stellato Michelin Andrea Migliaccio.

10458323_731667926872206_6749482710507696851_n 10489848_731612686877730_8464260650515250959_n

Lasciate che ve la racconti!

10500382_731615173544148_7419522322749582658_n

 

Si prevedeva un po’ di pioggerellina e per questo motivo i tavoli che dovevano essere imbanditi all’esterno sul mare sono stati spostati al coperto, sempre però con il meraviglioso panorama che faceva da sfondo. Il finger food si è svolto a bordo della piscina esterna e l’atmosfera ha incominciato a riscaldarsi quando sono arrivate le prime portate che erano uno spettacolo per gli occhi ed un piacevole subbuglio di sapori per il palato.

10486195_731608526878146_976201023835959496_n

10336591_731622843543381_2535490234883991831_n

 

Dopo aver gustato il pre-cena, gli ospiti si sono diretti ai loro tavoli bianchi, con candele e bouganville che coloravano la scena.

10487179_731658440206488_2248480255450398874_n

 

Hanno aperto le “danze” i gamberi preparati da Andrea Migliaccio che coloratissimi e dal gusto decisamente unico hanno soddisfatto le aspettative dei presenti ancor prima di cominciare la serata.

10300791_731667990205533_7497806128341342541_n

10352566_731679193537746_2565257356690143541_n

A seguire il primo e il secondo del nostro Chef Pasquale Palamaro che con l’oro ha colorato la lasagna di totani e melanzane e con la forma del rombo ha esaltato il sapore delle zucchine all’escapece.

10325140_731689380203394_9206205094246464627_n

Il pre-dessert a sorpresa di Pasquale combinava lavanda e limone in una granita insolita ma perfettamente abbinata, che ha preparato il palato degli ospiti alla degustazione del pezzo forte della serata.

10492013_731698033535862_8576702806870780852_n

Ecco infine il dessert di Andrea Migliaccio ha come protagonista il caffè, per citare le sue parole “il caffè è quello che ci rappresenta”, è l’ingrediente principale nella cultura culinaria della Campania e ovviamente non poteva mancare nell’Affogato al caffè con nocciola, salsa mou e gelato al cioccolato affumicato. Appena servito, lo Chef personalmente ha versato “live” il caffè nel piatto, il gusto di quel dessert lo lascio immaginare.

10351819_731689396870059_5064087796751449296_n

Come tutte le belle serate, anche questa si è conclusa. Gli ospiti sono andati via con lo stomaco pieno e il palato felice. Perché quando il piacere di mangiare incontra il piacere del gusto non si può far altro che essere felici. 😉

Le prossime serate dedicate alle Summer Dinners si svolgeranno nelle seguenti date con i seguenti protagonisti che affiancheranno il nostro Chef Pasquale Palamaro:

8 luglio 2014 – Salvatore Bianco

24 Agosto – Antonio Guida

17 Settembre – Valeria Piccini

Vi aspettiamo numerosi… Non mancate! Per info & Prenotazioni contattateci all’Ufficio Sales & Marketing allo 081 99 43 22.

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ricetta dello Chef Lascia un commento

Come ottenere un viso da bambola

Il viso di molte donne con l’avanzare dell’età perde l’elasticità  e il tono, mettendo in evidenza il passare del tempo. L’innovazione della tecnologia ha introdotto strumenti non invasivi capaci di correggere queste imperfezioni, e congiuntamente le Terme della Regina Isabella propongono un trattamento all’ossigeno iperbarico in grado di donare, già dalla prima seduta, una pelle perfettamente elastica e luminosa.

ANTIAGE

Come agisce? Attraverso un pennino viene veicolato l’ossigeno iperbarico nelle zone del viso e collo da trattare stimolando i livelli naturali di ossigeno superficiale della pelle. Il siero utilizzato è ad alta concentrazione di Vitamine, Antiossidanti e Acido Ialuronico che donano alla pelle un effetto luminoso. Subito dopo il trattamento la pelle risulterà tonica con una visibile riduzione dei segni del tempo.

offerta-antirughe-viso

Per avere un effetto duraturo la nostra Spa consiglia il kit per idratare la pelle anche a casa. I prodotti della nuova linea biocosmetica RIforMe sono infatti ottimi per idratare quotidianamente la pelle del viso e del collo, consigliata soprattutto la Crema Progress Lifting alla Fitomelatonina che donerà al vostro viso un effetto tensore e la pelle risulterà rigenerata, liscia ed elastica proprio come quella di una bambola. Chiedi maggiori informazioni presso la nostra Spa.

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Lascia un commento

5 consigli per dire Addio alla Cellulite

E’ sempre lì. Tormenta gran parte dell’universo femminile con il suo aspetto a “buccia d’arancia”. Con la sua presenza costante, riluttante ad andare via è lo “stalker” della maggior parte delle donne.

cibi-combattere-cellulite

Molte pubblicità propinano prodotti anticellulite, i quali, sì possono essere degli ottimi alleati, ma solo se combinati con abitudini sane riescono a dare dei risultati ottimali.

Di seguito elencati 5 consigli per mandare via il fastidioso nemico di noi donne:

bere

    • Importante da non sottovalutare mai è il consiglio di bere molta acqua, anzi moltissima. Non meno di 2 litri al giorno. Le tisane drenanti sono ottime per scacciare via i liquidi in eccesso. Fa caldo? Lasciatele raffreddare, l’effetto benefico è lo stesso;

       

ACQUA1

    • Gambe all’aria! Fate lunghe passeggiate, dedicatevi all’attività fisica. L’importante è muovere le gambe. Ottima anche l’attività in acqua, dove il movimento risulta essere meno faticoso e le gambe sembrano più leggere grazie al fatto che la forza di gravità in acqua diminuisce. Un suggerimento? La classica acqua gym oppure l’efficacissima acqua bike;

       

20140524_112334

    • Utilizzate prodotti anti-cellulite. La nostra Spa consiglia la linea bio-cosmetica RIforMe con prodotti studiati appositamente per le adiposità localizzate che, combinati con attivi, intensificano la loro efficacia. Da provare assolutamente il nostro Fango Estetico con effetto riducente oppure la preziosa Crema Ultraslim;

       

Utrashape

      • Uno sprint in più per accellerare i tempi è dato dall’efficace trattamento all’avanguardia di liposuzione non invasiva, Ultrashape. Rimodellamento del corpo in pochissime sedute. Adatto per la riduzione delle adiposità localizzate e per il restringimento del girovita. In pratica si elimina il grasso in eccesso solo nei punti che non ci piacciono;

linfodrenaggio

      • Una delle tecniche di massaggio più adatte per combattere la cellulite è il linfodrenaggio. Eseguito da mani esperte favorisce il deflusso dei liquidi in eccesso verso le zone linfatiche, stimolando così uno sgonfiamento dei tessuti interessati.

 

Da tenere bene a mente è l’associazione di un’alimentazione sana ed equilibrata a base di frutta e verdura. Un altro consiglio è quello di praticare a casa massaggi zonali oppure esercizi in grado di coinvolgere le zone dove l’accumulo dei liquidi in eccesso è più evidente. Di seguito un elenco di esercizi specifici per le zone clou dell’accumulo dei grassi.

Cellulite2

Mettendo in pratica queste dritte direte “addio” alla cellulite.

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Lascia un commento

Una storia squisita per dessert…

Apparentemente sembra solo un dessert ben fatto, ma ad ispirare il nostro Pasquale Palamaro è molto più che una semplice combinazione di cioccolato bianco e al latte… c’è una storia.

10344781_651124021634960_8603014482245769599_n

 

In principio era una roccia magmatica fuoriuscita dalla furente eruzione del monte Epomeo poi, fermatasi in mezzo al mare, è stata col tempo corrosa dalle onde e gli è stata conferita la forma di un fungo.

Dopo tanti anni con questa particolare forma, il famigerato Fungo è divenuto simbolo del piccolo comune che lo ospita, Lacco Ameno.

54291362

 

Circondato da un mare incantevole il Fungo conserva sempre la sua particolare bellezza che ha ispirato scrittori e artisti. Anche il nostro chef stellato Pasquale Palamaro si è lasciato ispirare dalle forme conturbanti dello scoglio e ha realizzato questo buonissimo dessert in onore di questo simbolo che rappresenta un po’ la storia del comune di Lacco Ameno.

Su di un piatto di colore blu sorge uno sfizioso scoglio di cioccolato bianco e al latte che racchiude al suo interno un cuore di crema di fungo. La spuma di acqua di mare, finemente lavorata e attentamente sterilizzata rappresenta la schiuma delle onde del mare che si infrangono sulla roccia. Il biscotto sbriciolato a mo di sabbia fa da barriera a queste acque calme e turbolente insieme.

 

Un turbinio di sapori e profumi inebrianti fanno di questo piatto un’opera d’arte inconfondibile.

20140523_132007

 

Lasciatevi deliziare da questo dolcissimo funghetto che ha tutte le fattezze e gli intriganti colori dello scenario da favola che lo circonda. “Fate l’amore con il sapore” è la frase che rende giustizia a questa meraviglia culinaria. Non si può non restare a bocca piena… 😉

Il ristorante Indaco vi aspetta. Per info & prenotazioni contattateci allo: 081 – 99 43 22 oppure sulle nostre pagine social.

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Home Lascia un commento

Stanche della solita dieta? Ecco la soluzione

Oggi come non mai il nostro corpo è esposto ad una serie di composti tossici, derivati da sostanze chimiche, farmaci e additivi alimentari. Lo stile di vita che l’attuale società ci impone altro non fa che aggravare il problema. La dieta giornaliera è prevalentemente a base di grassi, zuccheri e cibi trattati quindi le sostanze nutritive e sane passano spesso in secondo piano.

Stanche della solita dieta?

dieta_giusta

Il fallimento di una dieta è spesso associato ad uno stato d’animo, ad un particolare periodo oppure alla noia. Studi hanno dimostrato che per ottenere dei risultati ottimali bisogna lavorare sull’approccio che la nostra mente ha con il cibo. Quindi diciamo “basta” alla solita dieta.

L’Albergo della Regina Isabella vi propone qualcosa di diverso, che non ha a a che fare con la solita “dieta”, ma che va più a fondo… vi da le “chiavi” per aprire la porta del successo, all’insegna di una vita sana ed equilibrata.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 90

Presso le nostre “Terme della Regina Isabella” un team di esperti formati dal Dott. Valerio Galasso, nutrizionista, la Dott.ssa Valeria Carriero, psicologa esperta in educazione alimentare ed il nostro Chef stellato Pasquale Palamaro saranno al fianco dei nostri ospiti per supportarli nell’approccio con il cibo con un programma alimentare semplice e ricco di gusto.

alimentazione e benessere

Il PROGRAMMA “Alimentazione & Benessere” racchiude incontri e trattamenti mirati per rieducare la propria mente e rimodellare il proprio corpo:

      • Consulenza con il Nutrizionista
      • Consulenza con Psicologa esperta in educazione alimentare
      • Incontro con Pasquale Palamaro, stella Michelin e chef di Indaco, il ristorante gourmet del Regina Isabella che, attraverso vere e proprie lezioni di cucina, insegnerà a creare delle sfiziose preparazioni a basso contenuto calorico ma ad alto gradimento per il palato
      • Visita medica di accesso al programma con assistenza sanitaria durante il soggiorno
      • Educazione alimentare e consulenza dietetica con indagine nutrizionale, stesura di un programma alimentare equilibrato e personalizzato
      • Incontri con Nutrizionista per controllo
      • Consulenza psicologica individuale e di gruppo
      • Valutazione osteopatica
      • Esame bio-impedenziometrico
      • 1scrub corpo con doccia termale 40′
      • 1 trattamento viso personalizzato 50′
      • 2 impacchi di fango Regina Isabella extraslim
      • 2 massaggi estetici 45′ o 2 linfodrenaggi con prodotto Tailor Made “extraslim” della nuova linea biocosmetica RIforME
      • 2 massaggi con fango Regina Isabella 45′
      • 1 trattamento osteopatico
      • 6 percorsi vascolari
      • 2 trattamenti Endermologie “LPG”
      • 6 sessioni di ginnastica collettiva con Fitness Instructor 50′
      • Servizio tisane in area relax tutti i giorni
      • Libero accesso a sauna, hammam termale, piscina termale coperta, area fitness, area relax

Per quotazioni soggiorno potete contattarci all’indirizzo mail: [email protected]

Non lasciate che l’effetto “yo-yo” prenda il sopravvento nella vostra vita, fate in modo di essere voi i padroni di ciò che mangiate e non lasciate che il cibo domini la vostra mente. Riempiamo le giornate con i sorrisi. 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Lascia un commento

Restituita dal mare… Restituta

Il vento africano soffia in queste giornate di maggio. Ad Ischia, in particolar modo nel comune di Lacco Ameno, questo mese ha una forte valenza simbolica. Una festa, un culto, una santa, una martire, il cui nome è Restituta.

L

La leggenda narra che Restituta, una donna probabilmente proveniente o da Cartagine o da Tenizia, durante il III secolo d. C. subì la persecuzione dell’imperatore Diocleziano per via della sua conversione al cattolicesimo. Fu espulsa dalla città di provenienza e venne caricata su di una barca “carica di stoppa, intrisa di resina e di pece ed in essa lasciata bruciare”. Ma la barca non bruciò il suo corpo, il quale esanime ed intatto approdò sulle sponde della spiaggia di San Montano, nella piccola baia di Lacco Ameno.

Una donna del posto di nome Lucina ebbe in sogno la visione di un angelo, il quale le raccontò tutta la storia della povera Restituta. La signora Lucina, presa da tanto fervore, si recò presso la spiaggia per donare una degna sepoltura al corpo della martire. E da allora cominciò a diffondere la storia della povera donna e venerarla, fino a tramandarla di bocca in bocca, di generazione in generazione.

santa_restituta_ischia

Ma la storia della Santa va oltre. Il nome Restituta, rievoca la sua venuta, fu restituita dal mare. Questa donna, a causa della sua forte fede, fu depredata della propria identità, messa a tacere con la privazione del contatto umano, in mezzo al mare su di una barca in fiamme. Ma nonostante tutto la sua storia ha fatto in modo che gli abitanti dell’isola che l’hanno accolta hanno riposto in questa sua personale devozione la propria fede.

A questa Santa Ischia è devota a tal punto da dare il nome alla propria progenie. Tante “Restituta” sono presenti sull’isola, tante persone hanno riposto in questa patrona la loro viscerale fede cattolica.

579562_3900593043114_1527812895_3199441_2124372223_n1

Da diverso tempo la celebrazione della Santa cade nel mese di maggio, il giorno 17, anche se i festeggiamenti cominciano prima e si prolungano fino al 18. Dal 1968 si inscena la storia vera e propria della povera Restituta. La processione in suo onore ha per centro la statua della Santa, con il seguito di fedeli e curiosi che popolano le strade di Lacco Ameno.

5

Interessante sapere che la Santa, ricoperta di oro, sia la rappresentazione vera e propria della forte devozione dei fedeli. Chi ha donato un pezzo del proprio “tesoro” personale per ricevere una grazia o per ringraziare di un miracolo ricevuto. La statua è intrisa di qualcosa che va al di la del semplice oro, è adornata con le lacrime dei fedeli, quelle di gioia, quelle di speranza che si sono trasformate in pegno di devozione.

Domenica 18 maggio l’Albergo della Regina Isabella organizza una cena gourmet con la compagnia dello spettacolo pirotecnico in onore della Festa di Santa Restituta. Affrettatevi a prenotare. Per info e prenotazioni: 0039 081 99 43 22.

header_17 - Copia

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ischia - Eventi Lascia un commento

Lo Chef ci delizia…

SPEZZATINO DI PESCATO DEL GIORNO SU CREMA TIEPIDA DI FAGIOLINI ALL’INSALATA, CIPOLLA & PATATE

Per chi non ha avuto modo di gustare questa meraviglia, la riproponiamo, almeno per i vostri occhi, nel nostro blog. 

Spezzatino di pescato del giorno su crema tiepida di fagiolini all insalata, cipolle e patate.2

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 600gr. Di pescato sfilettato
  • 200gr. Di fagiolini
  • 1 cipolla rossa di tropea
  • 3 patate grandi
  • 2 bustine monoporzioni di zafferano
  • Aceto di riso q.b./olio d’oliva q.b./fior di sale q.b./un pizzico di bicarbonato

Procedimento:

Prendete i filetti di pesce e accertatevi  che non ci siano spine, tagliateli a modo spezzatino considerando un taglio regolare verso tutti i pezzi, massaggiatelo con olio d’oliva e mettetelo in frigo in attesa della preparazione finale.

Lessate i fagiolini in acqua salata con aggiunta di bicarbonato; quando i fagiolini saranno ben cotti bloccateli in acqua e ghiaccio, anche essa salata, in modo da bloccare la clorofilla e ottenere un colore verde brillante. Scolate bene i fagiolini, metteteli in un frullatore e iniziate a frullare. Se il composto è troppo denso aggiungete dell’acqua gassata in modo da facilitarne il movimento. Prima di togliere la crema dal bicchiere condite con sale, olio e aceto (il condimento è a vostra discrezione considerando più o meno il grado di acidità).

Quindi passate alla preparazione delle patate, pelate le patate e tagliatele a dadi di circa 1 cm. X 1cm. Cucinatele in acqua e zafferano lasciando la cottura piuttosto croccante. Prendete il pesce dal frigo e passatelo in padella anti aderente, prima dal lato della pelle, e portatelo a cottura.

Mentre cucinate mettete la salsa di fagiolini in un piatto fondo, disponete le patate allo zafferano in modo astratto, tagliate qualche strisciolina di cipolla rossa e mettetela sulle patate. Quando il pesce è cotto ultimate il piatto con un filo di olio, qualche granello di fior di sale ed il piatto è pronto per essere servito.    

Buon Appetito 😉 

Spezzatino di pescato del giorno su crema tiepida di fagiolini all insalata, cipolle e patate.8

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ricetta dello Chef Lascia un commento

Il Benessere è acqua

Uno degli elementi più importanti per la nostra vita è l’Acqua. La risorsa idrica è fondamentale per tutti gli esseri viventi presenti in natura, senza di essa la vita non sarebbe possibile.

NUTRITIVE

Il nostro organismo ha bisogno di assumere circa due litri di acqua al giorno perché questa è la quantità che giornalmente il corpo elimina attraverso intestino, pelle, polmoni, e vescica.

“Bisogna imparare ad idratare quotidianamente il nostro corpo”

 

Bere molto favorisce l’idratazione della pelle, soprattutto durante i mesi caldi, quando la pelle è esposta ai raggi solari, si ha una maggiore perdita di liquidi e per questo motivo diventa la pelle diventa più secca.

VADEMECUM SULL’IDRATAZIONE

  • Appena svegli, a digiuno ricordarsi di bere uno o due bicchieri di acqua a temperatura ambiente. In questo modo aiutiamo l’organismo a depurarsi e stimoliamo l’attività dei reni
  • Bere anche lontano dai pasti
  • L’acqua è a calorie zero, quindi non fa ingrassare
  • Bere almeno 1,5 – 2 litri di acqua naturale al giorno
  • Ottima come bevanda associata a diete ipocaloriche perché prende il posto di tutte le altre bevande che, al contrario, sono una fonte nascosta di calorie
  • Bere molto aiuta anche a prevenire malattie cardio-vascolari
  • Assumere poca acqua può essere una delle cause scatenanti della cefalea
  • Il cancro al colon, il cancro al seno e alla vescica si possono prevenire con l’assunzione di una buona quantità di acqua

Spesso sottovalutiamo l’importanza dell’acqua.

Le Terme della Regina Isabella offrono una preziosa risorsa per il benessere e per la bellezza: l’Acqua Termale.

Fin dal primo ‘900, le virtù terapeutiche delle sorgenti termali delle Terme della Regina Isabella sono state studiate da Marie Curie insieme agli scienziati italiani Camillo Porlezza, Oscar Scarpa e Vito Volterra. In memoria di questo evento sono state impresse delle lapidi, esposte fuori l’imponente ingresso delle Terme.

esterno terme

In memoria del Congresso 4-8 ottobre 1958

esterno terme 2

In memoria della scienziata polacca Marie Curie

 

Le acque termali sono ricche di sostanze essenziali per la pelle, infatti poco dopo aver usufruito dell’acqua termale la pelle è subito più luminosa e vitale.

Non dimenticate! Sfruttate al meglio l’Acqua e fatene tesoro nelle vostre giornate, per essere belle dentro e fuori…

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Wellness & Beauty Tips Lascia un commento

Non solo a Pasqua… i dolci son buoni sempre

La passione per i dolci spesso si tramuta in arte. La nostra pasticceria è varia e piena di sorprese, tanto che i nostri ospiti, deliziati da tanto zucchero e allietati dalle bellezze che sono una gioia per gli occhi, restano ammaliati e tentano in qualche modo di coniare il loro irrefrenabile desiderio di fare dolci. Allora noi de L’Albergo della Regina Isabella vi proponiamo una sfida. Di seguito elencate due delle nostre ricette preferite di questo periodo, che i nostri ospiti hanno apprezzato.

 

Provate ad elaborare quella che più vi piace e postatela sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/Regina.Isabella.

Il nostro pasticciere Giorgio, sceglierà quella che più si avvicina, di aspetto, alla ricetta originale e la nominerà “migliore ricetta del mese”. Pronti? Armatevi di pentole e cucchiai per creare la ricetta più bella.

 

Pastiera

 

pastiera

 

Ingredienti:

Grano                                     500 gr.

Ricotta                                   500 gr.

Zucchero semolato             400 gr.

Canditi (cubetti misti)        100 gr.

Miele                                     100 gr.

Uova                                      5

Crema pasticcera                 100 gr.

Latte                                      150 dl.

Aroma vaniglia e

fiori d’arancio                      q. b.

 

Procedimento:

Cuocere in una pentola il grano con 150 dl di latte e una noce di burro. Portare ad ebollizione e poi far raffreddare. Prendere la ricotta (precedentemente setacciata) e mescolarla con lo zucchero.

In una pentola, mettere il grano cotto con lo zucchero e la ricotta mescolata e mischiare. In successione mettere i canditi, il miele, la crema pasticcera, le uova e gli aromi.

Cuocere in forno a 200° per circa 45 minuti.

 

Caprese

20140505_104251

 

Ingredienti:

Mandorle scure                   520 gr.

Burro                                     280 gr.

Zucchero semolato             280 gr.

Cacao                                     40 gr.

Cioccolato fondente            120 gr.

Uova intere                           8

Aroma vaniglia                    q.b.

 

Procedimento:

Macinare le mandorle e lo zucchero. Mescolare il tutto al burro. Aggiungere il cioccolato e il cacao, incorporare le uova e aroma alla vaniglia.

Cuocere a 180° per circa 40 minuti.

 

Le due ricette sono state gentilmente concesse dal nostro pasticciere Giorgio Riccio. Cogliamo l’occasione per ringraziarlo. 😉

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Home Lascia un commento

Don Lunardo: per un piacere di… Vino

“Nestore aveva una coppa in cui valeva la pena di bere, ma chiunque beve nella mia sarà immediatamente preso dal desiderio della bionda Afrodite.”

(iscrizione Coppa di Nestore, cit. Ischia – Natura, cultura e storia)

Coppa di Nestore

Coppa di Nestore

 

La viticoltura sull’isola d’Ischia ha origini antiche. Il popolo greco degli Eubei, colonizzatori dell’isola, fecero conoscere la coltivazione della vite che ancora oggi, rappresenta uno degli elementi fondamentali per l’economia degli isolani soprattutto con l’avvento del turismo.

Anche la famosa Coppa di Nestore, che fu ritrovata nell’ottobre del 1954 presso la necropoli di San Montano, presenta un’iscrizione che inneggia al buon vino locale.

Le tecniche della coltivazione della vite isolana richiamano la tradizione greca. A partire dalle coste, le colture si estendono fino a raggiungere le zone di montagna dove sorgono terrazzamenti costruiti su rinforzi di tufo verde. Esportato sin dal 1500 il vino bianco veniva venduto ai principali mercati italiani e stranieri. Si possono distinguere le due tipologie di vitigni che si coltivano da circa 300 anni sull’isola d’Ischia: a bacca bianca Biancolella, Forastera, Falanghina, Coglionara, San Lunardo; a bacca rossa Piedirosso (comunemente chiamato Per’ e Palummo), Aglianico e Guarnaccia.

386418_vinograd_grozd_list_1680x1050_(www.GdeFon.ru)

Si tende ad associare ai piatti sia di mare che di terra le diverse tipologie di vini. Quello bianco abbinato ai piatti di pesce e quello rosso tendenzialmente a quelli di terra.

Il vitigno San Lunardo non ha origini molto precise. Le caratteristiche di questa varietà presentano una foglia medio-grande, un grappolo compatto e ovale, e l’acino, di colore verde pallido, presenta una buccia consistente e mediamente spessa. Coltivato sull’isola da centinaia di anni, si ritiene che il nome abbia origini poco precise. Alcuni sostengono che a selezionare questa varietà fu un religioso, che viveva sull’isola, conosciuto come Don Lunardo; mentre altri ritengono che il nome faccia riferimento al patrono di Panza, San Leonardo.

Per preservare questo vitigno in via di estinzione, nasce il Progetto di Salvaguardia della Biodiversità Vitivinicola Italiana della Famiglia Carriero, proprietaria de L’Albergo della Regina Isabella insieme a Ian D’Agata, esperto conoscitore di vino italiano e autore di Guida ai Migliori Vini d’Italia. Con la collaborazione del Food & Beverage manager dell’albergo, Giuseppe Mele, l’esperto di viticoltura Antonio Mele e l’enologo Franco Mattera il primo vino San Lunardo in purezza è stato presentato al Merano Wine Festival 2014.

dandy

Ad accompagnare i deliziosi piatti, il Don Lunardo entra finalmente con la sua etichetta nella carta dei vini di Indaco, l’esclusivo ristorante gourmet dell’Albergo della Regina Isabella.

‘A Vennegna

È lu mumènte: ghiùve s’à tagghià.

È ghiuórn’e fèste! N’ènn’ àmm’ aspettéte

e cumm’è ghiùt’iùte e cumm’è stéte

a ghiàcque ‘u sóle ‘u viént’a fatecà.

Lu palemiént’è prónt’e pulezzéte;

n’addefrescàta sóla s’adda fa,

lu zùrfe a lu vettóne s’appiccià:

ngòpp’a lu puóst’a chiùmm’è sisteméte.

Tàgghi’u verdóne, ìmbe la menègghie!

piciuócche cu piciòcche altèramente

càntene a core a core, a ddóie vucégghie.

Lu sóle brille, chière, resplennènte,

la ggiòia dènte, ghiuócchie sónghe stégghie:

ammóre ammóre, appassiunatamènte. (A. D’Ambra)

 

La Vendemmia

E’ proprio il tempo di tagliare l’uva. / Giorno di festa! Un anno si è aspettato /
e come è andata oppure come è stata, / all’acqua, al sole, al vento a lavorare.
/ Ora il palmento è pronto e ben pulito; / solo una risciacquata è necessaria,
/ accendere lo zolfo nella botte, / già sistemata a piombo sul sedile. / Taglia i
grappoli e colma la tinella! / Ragazzi con ragazze allegramente / cantano in
coro stornelli a due voci. / Il sole brilla, chiaro, risplendente, / la gioia in cuore
e gli occhi sono stelle: / amore, amore, appassionatamente.
Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Home Lascia un commento

Ricetta dello Chef

“Non c’è uomo che non possa bere o mangiare, ma sono in pochi in grado di capire che cosa abbia sapore”.

(Confucio, filosofo cinese)

I sapori, i profumi sono una delle risorse che abbiamo a disposizione grazie ai nostri meravigliosi sensi. Uno dei piaceri della vita è proprio il gustare i piatti preparati, magari con le nostre mani, in modo da assaporare ciò che la natura ci offre. Ma la cosa più straordinaria è che per ogni persona la percezione dei profumi e dei sapori evoca sensazioni diverse le une dalle altre.

Ecco per voi una delle ricette del nostro Chef. Provate a prepararla… poi mi dite se è stata di vostro gradimento. Buon Appetito!

 

 

GNOCCHI DI PATATE SU PASSATA DI POMODORI CILIEGINO IN CONFIT DI MOZZARELLA E BASILICO

news-gnocchi_pomodoro

 

Ingredienti per 4 pax

Per la salsa:

400 gr. Pomodori ciliegino

60 gr. Olio evo

2 spicchi d’aglio / 6 foglie di basilico

1 cucchiaio di zucchero / sale q.b.

 

Per gli gnocchi:

300 gr. Patate lesse

1 tuorlo

80gr. Farina 00

40 gr. Farina di grano duro rimacinato

Sale/ macis q.b.

 

Per ultimare il piatto:

150gr. Di mozzarella di bufala

Basilico x decorare

 

Procedimento:

Lessate i pomodori per 10 sec. in acqua bollente e bloccate la cottura immergendoli in acqua fredda, pelate i pomodori e posizionateli in una placca da forno con sale, zucchero, olio, aglio e basilico e cucinate al forno alla temperatura di 100º per 40 min. Trascorso il tempo, frullate i pomodori e passateli al setaccio per eliminare i semi. Nel mentre cucinate il pomodoro lessate le patate e ancora calde schiacciatele con uno schiacciapatate, lasciate che si freddino e impastate con gli ingredienti restanti, tagliate l’impasto in piccole palline di circa 2 gr. e passateli su di una forchetta ricavando la classica forma di gnocco, successivamente versateli in acqua bollente e quando saranno tutti a galla scolate e condite con il sugo e la mozzarella tritata, qualche foglia di basilico e un filo di olio a crudo, ed il piatto sarà pronto per essere servito.  😉

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ricetta dello Chef Lascia un commento

Una naturale fonte di energia

Sempre più spesso la stanchezza occupa gran parte delle nostre giornate, ma per fortuna la Primavera è dietro l’angolo, le giornate cominciano ad allungarsi e a sorriderci è il sole che ci regala il buon umore e gli occhi finalmente si riempiono di gioia nell’osservare nuovamente la bellezza e i colori dei fiori, che ci donano, inconsciamente, quel senso di pace e allegria.

 

GINSENG

 

panaxq

 

Conosciuto e diffuso in tutto il mondo il Ginseng è uno dei rimedi naturali con effetto stimolante. Utilizzato da secoli in Cina, Giappone, Corea e Russia. Proprio i suoi principi attivi contenuti nelle radici fanno da supporto per il nostro organismo e sono in grado di aumentare la concentrazione in modo da facilitare l’apprendimento, ci permettono di resistere alla fatica fisica e allo stress quotidiano. Ha inoltre proprietà antiossidanti, antidepressive, antinfiammatorie e, per la gioia di uomini e donne, proprietà afrodisiache. Infatti, alcuni scienziati canadesi sostengono che questo ingrediente, assunto con una certa regolarità, è in grado di migliorare le prestazioni sessuali, quasi come un naturale “viagra”.

Ottimo anche durante i cambi di stagione perché aiuta a migliorare l’umore.

Share on FacebookTweet about this on Twitter
Pubblicato in Ingrediente del Mese Lascia un commento