Verde, Giallo o Rosso? Quale Peperone colora la tua estate? | I segreti della Regina Isabella

Verde, Giallo o Rosso? Quale Peperone colora la tua estate?

C’è chi preferisce quelli rossi, chi invece quelli gialli e chi quelli verdi preferisce gustarli fritti. Non tutti sanno che i peperoni hanno tante proprietà benefiche e fungono da integratore naturale per il nostro benessere psico-fisico.

come-rendere-i-peperoni-piu-digeribili-big

Sono i colorati protagonisti della nostra estate e ogni colore ha diverse qualità: quello giallo è un ottimo antiossidante perché ha una abbondante presenza di pro-vitamina A e combatte i radicali liberi; quello rosso invece è il cosiddetto “anti fame” ed ha un’alta presenza di Vitamina C; infine quello verde è diuretico e depurativo perché ricco di acqua.

green-and-red-peppers

L’estate è ricca di colori e i peperoni colorano le tavole degli italiani. Ecco alcuni consigli per gustare al meglio questi ortaggi:

– spesso sono difficili da digerire a causa della capsicina che è presente per la maggior parte nella buccia, basta quindi eliminare la buccia;

– i semi dei peperoni sono piccanti e pungenti e vanno quindi tolti per la preparazione di qualsiasi piatto;

– i valori nutrizionali di questo ortaggio si aggirano intorno alle 23 calorie per ogni 100 gr, è davvero un ottimo alleato per le diete ipocaloriche.

peperoni

Nel programma “Alimentazione & Benessere”, ideato per chi desidera tornare in forma ma senza rinunciare al piacere del gusto, i peperoni sono i protagonisti di alcune ricette del menu dietetico creato dai nostri esperti. Ne abbiamo scelta una, ma di questa vi proponiamo le due versioni: quella a basso contenuto calorico che fa parte del menu del programma appena menzionato, e quella classica ideata appunto per chi non ha bisogno di tornare in forma 😉 .

ASTRATTO DI PEPERONI SU TELA DI BACCALA’ & TARTUFO NERO

20140429_175942

1° versione ricetta classica ricca di gusto 😉

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr di filetto di baccalà;

– 1 peperone rosso;

– 1 peperone giallo;

– 1 peperone verde;

– 1 fresella napoletana;

– 1 tartufo nero;

– 1 limone;

– olio extra-vergine di oliva;

– 1/2 cipollotto;

– sale q.b.;  

– un pizzico di zucchero.

Procedimento:

Tagliare sottilmente il filetto di baccalà con un coltello affilato a mo’ di carpaccio e stendere la fettina su di un piatto ampio. Bollire in tre pentole separate i tre peperoni in acqua, sale e un pizzico di zucchero. Quando sono ben cotti bloccare la cottura con acqua e ghiaccio generando uno shock termico.

Preparare tre padelle con olio e cipollotto e sale grosso e far rosolare i peperoni separatamente. Dopo aver fatto insaporire i peperoni, frullarli (sempre separatamente) e passarli al colino per eliminare i residui.

Con un cucchiaino create dei disegni astratti con ogni frullato di peperone sulla tela di baccalà precedentemente distesa sul piatto. Sbriciolate infine la fresella e create dei piccoli schizzi sulla tela e fate lo stesso con il tartufo nero.

Finite la vostra opera d’arte con dei fiori eduli.

20140429_175900

2° versione, quella da 150 Kcal creata appositamente per chi desidera godere appieno del piatto senza però troppe calorie. 😉

Ingredienti per 4 persone:

– 400 gr di filetto di baccalà;

– 1 peperone rosso;

– 1 peperone giallo;

– 1 peperone verde;

– 1 fresella napoletana;

– 1 tartufo nero;

– 1 limone;

– sale q.b.;  

– un pizzico di zucchero.

Procedimento:

Tagliare sottilmente il filetto di baccalà con un coltello affilato a mo’ di carpaccio e stendere la fettina su di un piatto ampio. Bollire in tre pentole separate i tre peperoni in acqua, sale e un pizzico di zucchero. Quando sono ben cotti bloccare la cottura con acqua e ghiaccio generando uno shock termico. 

Invece di rosolare i peperoni, dopo averli bolliti eliminare la pelle e passare al frullatore in modo da creare le tre salse colorate.

Con un cucchiaino create dei disegni astratti con ogni frullato di peperone sulla tela di baccalà precedentemente distesa sul piatto. Sbriciolate infine la fresella e create dei piccoli schizzi sulla tela e fate lo stesso con il tartufo nero.

Finite la vostra opera d’arte con dei fiori eduli.

Vi è piaciuta questa ricetta? Raccontateci la vostra sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/Regina.Isabella o su Twitter: https://twitter.com/ReginaIsabella1 oppure postando la foto della vostra ricetta su Instagram con l’hashtag #albergoreginaisabella. 😉 Alla prossima…

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Ingrediente del Mese e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply